Scuola Nazionale di Alta Formazione Specialistica per l’avvocato internazionalista

L’articolo 9 della legge n. 247 del 31 dicembre 2012, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale (GU) 18-1-2013 n. 15, permette agli avvocati di ottenere il titolo di specialisti. Quest’ultimo può essere raggiunto partecipando a corsi di formazione (della durata minima di due anni) con comprovata esperienza. I corsi devono seguire le direttive del Consiglio Nazionale Forense (CNF), della Scuola Superiore dell’Avvocatura (SSA) e del Ministero della Giustizia, in convenzione con le facoltà di giurisprudenza.

Il 24 maggio 2014 l’Unione forense per la tutela dei diritti umani è stata inserita nell’elenco delle più rappresentative Associazioni di avvocati, ai sensi dell’articolo 5, comma 3, lettera b) del regolamento dell’11 aprile 2013 n. 1.

La sentenza con decreto ministeriale n.144 del 12 agosto 2015, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 15-09-2015 n. 214, stabilisce il regolamento per ottenere e mantenere il titolo di avvocato specializzato, e all’articolo 7 prevede che l’Ordine nazionale degli avvocati, in collaborazione con le più rappresentative Associazioni specializzate, possano promuovere corsi con questo scopo.

L’articolo 14 della sentenza riconosce la legittimità e la validità dei corsi biennali organizzati dalle Associazioni.

L’Unione forense per la tutela dei diritti umani svolge attività di Alta Formazione dal 1999.

L’Unione forense e la Scuola Superiore dell’Avvocatura hanno concluso, il 9 marzo 2017, un accordo per l’avvio dei corsi di specializzazione, in conformità con la legge n. 247 del 31 dicembre 2012.

L’Unione forense ha siglato una convenzione con l’università La Sapienza di Roma il 21 aprile 2017, e collabora con l’università di Firenze e l’università di Milano nell’organizzazione di corsi di specializzazione in diritto internazionale.

La Scuola ha due sedi (Roma e Milano) e varie filiali collegate tramite videoconferenza, che offrono tutoraggio ai partecipanti (minimo 10).

La durata del corso è di due anni (200 ore).

La partecipazione è aperta agli avvocati iscritti all’Ordine.

Il numero massimo di partecipanti presso le sedi è di 80, mentre è di 30 presso le filiali.