Reti territoriali contro le discriminazioni

Ente finanziatore | Commissione Europea – Programma comunitario per l’occupazione e la solidarietà sociale “Progress”

Ente promotore | Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR)

In partnership con | National Working Group contro le discriminazioni ( UFTDU | ACLI | ACMID | DONNA Onlus | ARCIGAY | Avvocatura per i diritti LGBT Rete Lenford | CIR – Consiglio italiano per i rifugiati | Comunità di Sant’Egidio | ENAR – European Network Against Racism | FISH – Federazione italiana per il superamento dell’handicap | GAYNET | LIBELLULA | Coordinamento Nazionale Trans Sylvia Rivera)

Finalità del progetto | promuovere strategie di intervento condivise con i decisori politici e amministrativi ed elaborare linee guida e protocolli di azione a livello interistituzionale tra Stato, regioni e associazioni finalizzati alla prevenzione, al monitoraggio e alla rimozione delle diverse forme di discriminazione

Descrizione del progetto | nell’ambito del progetto sono state realizzate attività di formazione, ricerche sulle difficoltà nell’accesso
agli alloggi pubblici e privati per i soggetti più esposti alla discriminazione e un concorso fotografico per i giovani incentrato sulla “diversità”. Sono stati stipulati accordi con enti locali per la creazione di reti territoriali in grado di tutelare ed assistere le potenziali vittime di discriminazione razziale. Dopo Venezia, Mantova e il Lazio, la rete si è estesa in Campania e in Sicilia

Durata del progetto | dal 1° novembre 2010 al 30 giugno 2011